wiwanyag wachipi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

wiwanyag wachipi

Messaggio Da liluye raggio di luna il Lun Feb 23, 2015 8:06 pm



avatar
liluye raggio di luna

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 09.09.14
Età : 49
Località : seriate bg

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da kumuvayah il Mar Feb 24, 2015 10:41 am

Che meraviglioso strumento..la fisarmonica, mi ha sempre trasmesso allegria e gioia. Quando avevo 8/9 anni avevo iniziato a studiare musica perche volevo suonare la fisarmonica.
Poi ho lasciato, ora me ne pento.
Ma comunque la musica mi accompagna sempre tutti i giorni.
La Danza del Sole... penso sia una cosa talmente profonda da cambiare la vita di una persona.
Questo e' quello che posso immaginare, per quello che ho letto su alcuni libri, per l'esperienza fatta dai Nativi che hanno poi raccontato..


kumuvayah

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 20.09.14
Età : 50
Località : GAIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da Teresa baruffi il Gio Feb 26, 2015 7:08 am


Saggezza degli Indiani d'America
*******

C'è un'antica Leggenda dei Nativi Americani, scritta da Jamie Sams nel suo libro "Le Carte del Sentiero Sacro" che racconta della profezia dell'Arcobaleno Rotante. " Quando il Tempo del Bisonte Bianco si sarebbe avvicinato, i figli dagli Occhi Bianchi avrebbero parlato di Amore come possibilità di guarigione per i Figli della Terra. Essi avrebbero cercato nuovi modi per comprendere se stessi e gli altri. Avrebbero cercato gli Anziani della Razza Rossa e avrebbero attinto alla loro saggezza. Questi figli dagli occhi bianchi sarebbero stati il segno che gli Antenati stavano facendo ritorno, all'interno di corpi bianchi ma con l'anima Rossa. Essi avrebbero imparato a camminare su Madre Terra in perfetta Armonia, Gratitudine e Rispetto".
Leggere questa leggenda mi fece sentire in modo intenso, in fondo al Cuore, di essere, forse, una di loro. La mia passione per la cultura dei Nativi Americani è cominciata quando facevo parte del gruppo scout, in cui ognuno di noi aveva un nome indiano che ci distingueva, specialmente quando facevamo i campi estivi. Il nome che fu scelto per me fu Raggio di Sole, perchè ritenevano che il mio comportamento gioioso portasse luce. Facendo i campi estivi ricorrevamo spesso alle strategie organizzative degli Indiani, nel pieno rispetto della natura e in piena gratitudine per tutto ciò che Essa ci donava.
Da allora il richiamo è stato sempre più forte fino alla decisione di cominciare un vero e proprio studio che mi ha portato, qualche anno fa, quasi ad intraprendere un viaggio nelle Riserve Indiane. Per motivi personali importantissimi il viaggio è saltato, ma la passione continua. La Cultura dei Nativi d'America alimenta ogni giorno il mio modo di vivere, il mio Codice di comportamento e ne sono orgogliosa.
Ho raccolto in questa pagina, Messaggi di Saggezza tratti da testi scritti da Fratelli Rossi nel corpo e nell' Anima, che tramandano con coraggio la Medicina dei Padri in modo da mantenere viva la loro Fiamma secolare. Io, piccola Sorella Bianca nel corpo ma Rossa nell'Anima, cerco con immensa Gioia, di partecipare a sostenere il meraviglioso Ponte d'Amore che collega tutti i Cuori, tutte le Razze, tutti gli Esseri Viventi.
Sediamoci in Cerchio, intorno al Fuoco ed ascoltiamo Insieme.......


... La ruota di Medicina è un cerchio al cui interno si trova una croce: rappresenta lo spazio dell'Universo ma anche quello dentro di noi, il tempo in senso circolare e non lineare, dove tutto ritorna anche se trasformato.
... Il primo insegnamento che un bambino del Popolo riceve concerne i Quattro Grandi Poteri della Ruota di Medicina.
A Nord della Ruota di Medicina si trova la Saggezza; il Colore della Saggezza del Nord è il Bianco e il suo Animale di Medicina è il Bisonte.
Il Sud è rappresentato dal Segno del Topo e il Colore di Medicina è il Verde; il Sud è il luogo dell'Innocenza e della Fiducia e dove scopriamo la vera natura del nostro Cuore.
A Ovest troviamo il Segno dell'Orso: l'Ovest è il luogo dell'Interiorità e ci parla della Natura Introspettiva dell'Uomo. Il Colore di questo luogo è il Nero.
L'Est è rappresentato dal Segno dell'Aquila ed è il luogo dell'Illuminazione, dove possiamo vedere le cose chiaramente in lungo e in largo. Il suo Colore è l'Oro della Stella del Mattino.
Al momento della nascita, ciascuno di noi riceve un posto preciso all'interno delle Quattro Grandi Direzioni della Ruota di Medicina: quello sarà il nostro punto di partenza, e costituirà per noi il modo più semplice e più naturale di percepire le cose per il resto della vita.
Ma se un uomo si limita a percepire il mondo da una sola di queste Quattro Grandi Direzioni rimarrà per sempre un uomo incompleto. ....... Una volta capito qual è il Dono Iniziale, la nostra Posizione Iniziale sulla Ruota di Medicina, dobbiamo crescere cercando di penetrare ciascuna di queste Quattro Grandi Direzioni; solo in questo modo, infatti, possiamo diventare Persone Complete, capaci di Equilibrio e di Decisione.
"Sette Frecce" parla di questa Crescita e di questa Ricerca.
... La Ruota di Medicina è l'Universo Totale.
I nostri Insegnanti ci dicono che tutte le cose all'interno della Ruota dell'Universo conoscono l'Armonia e sanno come Donare l'uno all'altro, tranne l'uomo. Fra tutte le creature dell'Universo,infatti, noi soli cominciamo il cammino della Vita senza conoscere questa grande Armonia.
Tutte le cose della Ruota dell'Universo hanno spirito e vita, inclusi i fiumi, le rocce, la terra, il cielo, le piante e gli animali, ma solo l'uomo, fra tutti gli Esseri della Ruota, possiede la capacità di discernere. Tale capacità, però, può essere completa solo se prima abbiamo imparato l'armonia con i nostri fratelli e le nostre sorelle e con tutti gli altri Spiriti dell'Universo. Per far ciò, occorre che impariamo a cercare e a percepire, in modo da trovare il nostro posto all'interno della Ruota di Medicina. Ma per trovare questo posto dobbiamo soprattutto imparare a Donare.
La Ricerca della Visione, o ricerca di un modo di percepire le cose, è il modo in cui dobbiamo iniziare questa ricerca. Tutti quanti dobbiamo sottoporci alla nostra Ricerca della Visione per scoprire noi stessi, per capire in che modo percepiamo noi stessi e per trovare la relazione che ci lega al mondo che ci sta intorno.
... Toccare e Sentire significa Fare Esperienza. Ogni persona è in realtà una Ruota di Medicina Vivente, unica i irripetibile, con poteri illimitati, ed è stata inviata su questa Terra per Toccare, Accumulare Esperienze e Imparare... Mandata su questa Terra perché imparasse le cose del Cuore attraverso il Toccare.
Secondo gli Insegnanti, c'è soltanto una cosa che tutti quanti possediamo nella stessa misura: la Solitudine. Sulla faccia della Terra non si trovano mai due esseri che siano simili in qualcosa, se non nella solitudine, che è la causa della nostra Crescita, ma anche la causa delle nostre guerre. Amore, odio, avidità e generosità: tutte cose che hanno radice nella nostra solitudine, nel nostro desiderio di essere necessari ed amati.



(da “La Ruota delle Lune” di Jamie Sams — Ed. Il Punto D’Incontro)



“…. Il primo calendario posseduto dagli Indiani del Nord America fu la corazza di tartaruga. I nostri Antenati osservarono il succedersi dei cicli e delle stagioni e notarono che la medesima stagione ritornava ogni tredici lune.
Nonna Luna era la nostra guida. La corazza della Tartaruga portava impressi i tredici mesi dell’anno all’interno di una cornice che costituiva il Cerchio, da noi chiamato Cerchio Sacro, o Ruota di Medicina.
Questo circolo unificante rappresenta la sacra relazione che intercorre tra tutte le specie viventi.
I tredici cicli lunari diedero origine alle leggende delle Tredici Madri Originali dei Clan che rappresentano le doti e le abilità che l’Umanità può sviluppare durante il proprio Cammino sulla Terra.
Queste lezioni sullo sviluppo del potenziale umano contengono le capacità che ogni Bipede (essere Umano) deve apprendere per poter vivere in armonia con tutte le forme di vita. Quando scopriamo i nostri potenziali e sviluppiamo l’abilità di avere relazioni appropriate, allora possiamo offrirci di condividere tali doni con il resto della Tribù Umana.
La Generosità è la chiave che permette di operare per il bene di ogni Essere vivente. Se doniamo noi stessi e i nostri talenti, le benedizioni che riceviamo vengono condivise. Possiamo allora espandere i confini e le possibilità dell’intero potenziale umano.
…una raccolta di lezioni, o riflessioni, quotidiane che possano educare … ai modi armoniosi di cui sono impregnati i migliori stili di vita dei Nativi Americani.
Quando questi concetti vengono onorati, i propositi di vivere in armonia nell’ambito di una comunità diventano facilmente realizzabili.
…le lezioni riguardanti il rispetto degli altri e del loro Sacro Spazio possono essere applicate ad ogni cultura e promuovono uno stile di vita armonioso.
…le lezioni … mi furono insegnate lungo il Sentiero personale…
…Il mio desiderio… è che ciascuno … possa affermare il proprio diritto di diventare la propria Visione!”

*******

La Madre del Clan del Primo Ciclo Lunare è Parla con le Relazioni.

“Ci insegna ad entrare in rapporto con i nostri Cugini, le pietre e le piante; i nostri Fratelli e le nostre Sorelle, le creature; i nostri simili umani di ogni Razza ed ogni Credo. … Ci ricorda che ogni parte della Creazione è un potenziale insegnante che ci mostra in uno specchio ciò che abbiamo bisogno di imparare su noi stessi.”

“Madre della Natura parla con la sua famiglia.
Persona di Pietra,
Fiore Selvatico,
e Lupo sono i suoi amici.

Tessendo i ritmi delle stagioni,
Ella cavalca i Vènti del Mutamento,
aprendo con Gioia il suo Cuore,
rifugio contro fame e dolore.

Custode dei bisogni della Terra,
relazioni grandi e piccole,
Madre, io ti vedo nella goccia di rugiada,
ti ascolto nel grido dell’Aquila.”


La Madre del Clan del Secondo Ciclo Lunare è Custode di Saggezza.

“Ci ricorda che ogni essere umano possiede doti di saggezza. Lo sviluppo di tali capacità dipende dalla propria disponibilità a considerare altri punti di vista. Quando siamo aperti al cambiamento e ad imparare dagli altri, stiamo invitando la crescita personale.”

“Oh Custode di antico sapere,
sussurra a me la tua Saggezza,
affinché io possa sempre ricordare
il sacro mistero della Vita.

Le storie delle Nonne,
gesta di coraggio piccole e grandi,
il progresso del Fedele
che risponde al richiamo della Madre.

I cicli e le stagioni
che segnano ogni nostro cambiamento,
la rinascita delle nostre visioni,
lo spirito che rivendichiamo.

Qui la verità è vincitrice
nella guerra che si combatte dentro,
portando infine ogni cuore umano
alla vera celebrazione.”


La Madre del Clan del Terzo Ciclo Lunare è Valuta la Verità.

“Ella ci ricorda che quando giudichiamo qualcosa o qualcuno vuol dire che abbiamo perso l’equilibrio dell’armonia personale. La verità non è mai in bianco e nero. Solitamente in ogni circostanza ci sono più di due lati da considerare. Esistono tante verità quante sono le persone o le situazioni implicate. Ogni cosa vivente ha un Sacro Punto di Vista e possiede il diritto di esprimere la propria verità tramite il modo in cui vive la vita.”

La Protettrice del mite
Valuta la verità davanti a tutti,
Legge Divina, ricerca di equilibrio,
lo spirito liberato.

Ed eccola fiera, nel caos
delle tribolazioni terrene,
pronta ad elargire giustizia,
nelle mani, compassione.

E’ lei che risponde quando l’inganno
mostra il volto distruttivo
dell’avidità e dell’odio umano
dividendo razze e credi.

Custode delle leggi del Grande Mistero,
la cui guida noi ricerchiamo,
fa’ che possiamo accettare l’Unità
delle Verità che ti sentiamo enunciare.”


La Madre del Clan del Quarto Ciclo Lunare è Donna Lungimirante.

“Ci insegna ad usare la vitalità dei nostri pensieri per scopi positivi. La consapevolezza che i nostri pensieri e le nostre emozioni hanno una forza vitale e creano risultati precisi non è sufficiente. Dobbiamo essere responsabili dei nostri pensieri e delle nostre sensazioni interiori quanto lo siamo delle nostre azioni fisiche esteriori."
"Madre, insegnami a vedere
la luce delle stelle
e i volti degli Antenati,
nei mondi lontani e vicini.

Insegnami ad accogliere
le visioni che mi appaiono,
a vedere la verità nel dettaglio
e a chiarire i misteri.

Portami nel Tempo del Sogno,
dove spazio e tempo sono alterati,
affinchè io possa condividere queste visioni
con ogni credo e razza.

Custode di tutte le dimensioni,
io cerco le tue Vie di Medicina
per realizzare le mie visioni,
vedendo la verità che è in me."


La Madre del Clan del Quinto Ciclo Lunare è Donna che Ascolta.

"Ci insegna che tutti gli esseri umani hanno il potenziale di sentire la voce immobile all'interno del proprio cuore. Riconosciamo questa voce dalla serenità che ci fa provare e dalla gioia che ci colma quando ne seguiamo i messaggi. La voce del Cuore ci conduce in quel luogo di pace interiore in cui ci sentiamo in armonia con noi stessi. Questo luogo di conoscenza interiore e di completezza non può esserci mai portato via. Quando cerchiamo la voce del Cuore, dimoriamo nellospazio sicuro dell'equilibrio sereno e ci sentiamo meravigliosamente vivi. Gli Antenati lo chiamavano Tiyoweh, la Quiete. Coloro che la cercano la trovano sempre dentro."
"Gli echi degli Antenati
cavalcano i Venti del Cambiamento,
Le voci delle Creature
chiamano il mio nome.

Spiriti che cantate sulla brezza,
onde che vi infrangete a riva,
Cuore pulsante di Madre Terra,
ditemi a cosa devo prestare ascolto.

Nella calma che precede l'alba e il tramonto
i messaggi nascosti vengono liberati.

Come i canti del mio Popolo,
i loro ritmi mi parlano.

Le mie orecchie sentono questa musica
e il mio cuore comprende.

Madre del Clan di Tiyoweh,
mi arrendo al tuo volere.

Ascolto i tuoi sussurri
sul percorso da te tracciato,
cercando la voce immobile
che vive nel mio Cuore."



La Madre del Clan del Sesto Ciclo Lunare è Cantastorie.

"Ci ricorda che se abbiamo intenzione di espanderci e di oltrepassare in modo sano la nostra precedente zona di benessere, dobbiamo prestare attenzione a tutti gli eventi della nostra vita. V'è una storia per ogni persona ed ogni essere vivente di questo mondo. Il modo in cui tale storia può influenzarre il nostro Cammino personale è determinato dalla nostra disponibilità a vedere l'esperienza di un altro come un modo per imparare qualcosa su noi stessi. Possiamo diventare ossessionati da noi stessi a tal punto da non riuscire più a sentire o a vedere le opportunità che ci circondano. possiamo diventare così offuscati o sfiniti dai pesi che portiamo da dimenticarci completamente del resto della vita. Cantastorie ci chiede di vedere le somiglianze tra noi stessi e gli altri, scoprendo come imparare dalle storie che abbiamo in comune."

"Raccontami una storia, mia dolce Madre,
sugli Antenati e sui loro tempi,
su come camminavano in Bellezza
imparando le Vie di Medicina.

Mentre narri le storie
io posso vedere
l' importanza di ogni lezione
e il modo in cui si applicano a me.

Tramite l'esempio di un altro
condivido lacrime e risa.

Tramite l' esperienza di un altro
imparo che l'Amore conquista la paura.

Insieme possiamo viaggiare
in quei tempi lontani,
recuperando tutta la saggezza
delle eredità del passato."

La Madre del Clan del Settimo Ciclo Lunare è Ama Ogni Cosa.
"Ci ricorda che l'Amore è un gioiello dalle molte sfaccettature che dà agli uomini la forza necessaria per affrontare le sfide della vita. Relazionare con tenerezza e lavorare assieme superando le barriere da noi stessi create e che ci impediscono di amare incondizionatamente, può essere l'opera di un'intera esistenza. Quando ci mostriamo disponibili ad aprirci e a danzare con gli altri nel livello successivo dell'esistenza significa che stiamo crescendo. Se desideriamo ed immaginiamo una condizione ambientale amorevole, stiamo automaticamente invitandola a manifestarsi nella nostra vita. Quando rendiamo noto il nostro desiderio di unione affermando la passione per la vita, il tamburo del Cuore si trasforma in un richiamo."

"Madre, insegnami ad amare
al di là della paura;
insegnami le gioie della vita
al di là del velo delle lacrime.

Lasciami provare il piacere
delle gentili mani di un amante;
lasciami conoscere la saggezza
del rispetto senza pretesa.

Oh, Custode del Perdono,
insegnami a vedere
al di là dei futili giudizi
a sostegno della dignità umana.

Apprenderò la tua Medicina
di Madre, amante, amica,
insegnando agli altri ad amare
e a lenire i cuori spezzati."


La Madre del Clan dell'Ottavo Ciclo Lunare è Colei che Guarisce.

"Ci mostra che ogni gesto nella vita è un ciclo, o passo, sulla via della guarigione. Quando impariamo a liberarci del bisogno di aggrapparci al passato, guariamo il nostro precedente limitato potenziale di crescita. Quando troviamo in noi stessi la fede ed il coraggio, possiamo guarire la nostra paura del futuro. Quando rifiutiamo di degradare con la mente noi stessi od altri, la mente si purifica e ci permette di essere presenti, consapevoli di quanto ci accade intorno. Quando superiamo ciò che ci ha resi insensibili, torniamo a sentire la vita. Quando impariamo a sentire nuovamente, possiamo guarire."

"Madre, cantami una canzone
che riduca il mio dolore,
guarisci le mie ossa rotte,
fammi sentire intera.

Mostrami la Medicina
delle erbe che curano
il valore dello spirito,
il modo di servire.

Madre, guarisci il mio cuore
in modo che io possa vedere
che i tuoi doni
vivono in me."

Teresa baruffi

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 55
Località : mapello

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da Haryn il Gio Feb 26, 2015 12:51 pm

Grazie Teresa...io invece imitero' il Tuo Custode...e Ti chiamero' Farfalla di Luce... Grazie di tutto cio' che hai inserito qui.
Kumùvayah, mio Compagno  di vita e mio Uno da sempre, e Liluye, antica Sorella ritrovata e ri-conosciuta lungo questa Via, sapranno apprezzare ancor meglio di me questa meraviglia che hai scelto di condividere...
Tu sia benedetta Farfalla di Luce!! ...sempre!

Haryn
avatar
Haryn
Admin

Messaggi : 583
Data d'iscrizione : 08.09.14
Età : 49

Vedere il profilo dell'utente http://alba.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da liluye raggio di luna il Ven Feb 27, 2015 7:56 am

ciao farfalla di luce.... mi piace sempre leggere e ri-leggere notizie , storie del mio grande popolo... mi fa ancora piu' piacere e mi sclda il cuore trovare persone che leggono, che conoscono, che condividono notizie e le bellissime storie sui nativi. Spero di poterti conoscere presto... e magari un giorno condividere un esperienza con te... un abbraccio ... mitakuye oiasin.....
avatar
liluye raggio di luna

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 09.09.14
Età : 49
Località : seriate bg

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da Teresa baruffi il Ven Feb 27, 2015 10:26 pm

grazie , Liluye sicuramente a presto.

Teresa baruffi

Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 55
Località : mapello

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da kumuvayah il Lun Mar 02, 2015 11:32 pm

TERESA HA SCRITTO:
" C'è un'antica Leggenda dei Nativi Americani, scritta da Jamie Sams nel suo libro "Le Carte del Sentiero Sacro" che racconta della profezia dell'Arcobaleno Rotante. " Quando il Tempo del Bisonte Bianco si sarebbe avvicinato, i figli dagli Occhi Bianchi avrebbero parlato di Amore come possibilità di guarigione per i Figli della Terra. Essi avrebbero cercato nuovi modi per comprendere se stessi e gli altri. Avrebbero cercato gli Anziani della Razza Rossa e avrebbero attinto alla loro saggezza. Questi figli dagli occhi bianchi sarebbero stati il segno che gli Antenati stavano facendo ritorno, all'interno di corpi bianchi ma con l'anima Rossa. Essi avrebbero imparato a camminare su Madre Terra in perfetta Armonia, Gratitudine e Rispetto".

Leggere questa leggenda mi fece sentire in modo intenso, in fondo al Cuore, di essere, forse, una di loro. La mia passione per la cultura dei Nativi Americani è cominciata quando facevo parte del gruppo scout, in cui ognuno di noi aveva un nome indiano che ci distingueva, specialmente quando facevamo i campi estivi. Il nome che fu scelto per me fu Raggio di Sole, perchè ritenevano che il mio comportamento gioioso portasse luce ".

Grazie Raggio di Sole.. hanno scelto un bel nome, che la Luce accompagni sempre il tuo cammino e il tuo sorriso.
Grazie per tutto quello che hai postato.. le parole scritte da Jamie Sams nel suo libro "Le Carte del Sentiero Sacro " le ho lette piu' volte,e sentite dentro di me risuonare a tambur battente.
Anche per me il Popolo dei Nativi Indiani d'America e sempre stato e, sempre sara', motivo di orgoglio, sin da quando da ragazzo andavo per boschi in solitaria per cercarmi il legno per costruirmi l'arco, e cercare i rami piu' diritti per le frecce. O quando mi mettevo tranquillo dietro casa seduto ai piedi di un castagno per intagliare il legno e farmi un coltello, non sempre veniva bene, ma pur sempre un coltello era, ed ero fiero di averlo fatto con le mie mani.
Prego, Ringrazio, Onoro il Grande Spirito per tutto cio' che mi dona tutti i giorni, per la mia famiglia,  per tutte le persone a cui voglio bene e che me ne vogliono, per tutta la terra che ci ospita come figli, a questo rivolgo la mia preghiera.
Anche qui', in questo piccolo angolo Sacro, questo forum, siamo tutti guerrieri dagli occhi bianchi, ognuno porta a suo modo il suo sentire, le sue percezioni e il suo amore. I guerrieri dell'arcobaleno sono tornati dai 4 angoli della Terra per far risuonare e rivendicare la vita sotto ogni forma, a dispetto invece di chi della vita vuole solo farne uno scempio, farne uso di schiavitu'. Penso che dentro ognuno di noi batta un Cuore dall'anima rossa, capace di far sentire la propria voce, il calore,  la voglia e l'intenzione di portare sempre piu' pace ed equilibrio dentro e fuori di noi.
Mi auguro che l'uomo possa integrare sempre di piu' energia del femminino Sacro, per poter essere Uno con  Madre Natura, nel pieno rispetto e cura.
Grazie raggio di sole per avermi dato la possibilita' di portare queste parole  
Un abbraccio Luminoso alla mia dolce Luna,Haryn  
e un saluto fraterno a liluye  
Kumuvayah



kumuvayah

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 20.09.14
Età : 50
Località : GAIA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: wiwanyag wachipi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum